Scuola Primaria III, IV e V anno

Museo Etnografico

  1. UN DIARIO, TANTE AVVENTURE

    Ideazione Giacomo Paolicchi e Coop Zoe, operatore Coop Zoe
    Aree di interesse:
    antropologia, etnografia, storia, geografia
    Luogo di svolgimento:
    museo
    Modalità di svolgimento:
    un incontro 2 h (visita guidata tematica e laboratorio)
    Progetto:
    durante le sue esplorazioni Podenzana portava con sé un diario, annotandovi dettagli e aneddoti. La sua consultazione rappresenterà un’opportunità per conoscere e confrontarsi con usi e costumi di popoli lontani. Un viaggio intrigante e avventuroso, che si concluderà con la realizzazione di uno dei manufatti esotici scoperti durante la visita.

  2. STORIE DA RISCOPRIRE: LA TRADIZIONE DEL CARNEVALE DELLA SPEZIA

    Ideazione Giacomo Paolicchi e Coop Zoe, operatore Coop Zoe
    Aree di interesse:
    storia del territorio, costume, antropologia
    Luogo di svolgimento:
    museo
    Modalità di svolgimento:
    un incontro 2 h (visita guidata tematica e laboratorio)
    Progetto:
    immergendosi nella suggestiva atmosfera del Carnevale spezzino riscopriremo Batiston e Maìa, sé mogé, personaggi tipici riconducibili alla spezzinità.  Nel laboratorio, lavorando su sagome-burattino che li rappresentano, si ricreeranno i loro costumi, i volti e i gesti.

  3. RACCONTAMI UNA STORIA…

    Ideazione e operatore Coop Zoe
    Aree di interesse:
    ludico espressiva, arte e immagine
    Luogo di svolgimento:
    museo
    Modalità di svolgimento:
    un incontro 2 h (lettura animata e laboratorio)
    Progetto:
    attraverso la lettura di racconti legati al territorio, i bambini si abitueranno al piacere della narrazione orale come si usava un tempo. Il laboratorio prevede la ‘costruzione’ di un personaggio della fiaba.

  4. IL LABORATORIO DELLE ERBE: A PRANZO CON LA REGINA DEI PRATI

    Ideazione Rossana Piccioli e operatore Coop Zoe
    Aree di interesse:
    storico-scientifica, sensoriale manipolativa
    Luogo di svolgimento:
    museo
    Modalità di svolgimento:
    un incontro 2 h (laboratorio sensoriale e pratico)
    Progetto:
    il nostro territorio è ricco di specie vegetali utilizzate da secoli nell’alimentazione e nella medicina tradizionale. I bambini impareranno a conoscerne alcune e comporranno un proprio erbario.
    Vedi pagina 12

  5. GIOCA E IMPARA AL MUSEO

    Ideazione e operatore Coop Zoe
    Aree di interesse: storica, tecnico-artistica, logico-manipolativa
    Luogo di svolgimento: museo
    Modalità di svolgimento: un incontro 2 h (visita guidata tematica e laboratorio)
    Progetto: come viveva la propria quotidianità un bambino nella Lunigiana dell’Ottocento? E con che cosa giocava? Dopo una breve visita tematica alle collezioni, in una divertente e istruttiva fase laboratoriale, ogni bambino sperimenterà la realizzazione, con materiali naturali o di riuso, di un proprio semplice gioco ispirato a quelli in voga un tempo nel nostro territorio. L’approccio ludico e creativo avvicinerà inoltre ad un uso corretto delle risorse e alla pratica del riciclaggio consapevole.
  6. DIRE, FARE, MANGIARE

    Ideazione Rossana Piccioli e Coop Zoe, operatore Coop Zoe
    Aree di interesse:
    sensoriale-manipolativa, storia dell’alimentazione, antropologia
    Luogo di svolgimento:
    museo
    Modalità di svolgimento:
    un incontro 2 h (visita tematica e laboratorio)
    Progetto:
    nonostante i numerosi cambiamenti dell’ultimo secolo continuiamo a fare pane, olio e vino con i metodi di sempre. I bambini riscopriranno gli ingredienti tradizionali (farine, semi e altri elementi come spezie ecc.).

  7. ACQUA COME VITA

    Ideazione Rossana Piccioli e operatore Coop Zoe
    Aree di interesse: scienze naturali, storia del territorio
    Luogo di svolgimento: museo
    Modalità di svolgimento: un incontro 2 h (visita guidata tematica)
    Progetto: l’acqua è da sempre al centro delle scelte di vita dell’uomo, sin dai tempi in cui da nomade si spostava da un posto all’altro in cerca di cibo e riparo. Con l’acqua si coltiva, si disseta il bestiame e la popolazione, si cucina e
    ci si lava ed è elemento principale della vita quotidiana di ogni società. Pozzi, trezzi, mulini sono testimonianze ben visibili del suo utilizzo, riconoscibili anche nella toponomastica del territorio. L’acqua costituiva il centro di pratiche rituali e religiose ed era protagonista di favole e leggende. Ai ragazzi saranno forniti spunti per guardare con occhi più consapevoli un elemento che oggi diamo per scontato.

  8. IL MUSEO CHE SORPRENDE: VIAGGIO FRA LE RACCOLTE DI ETNOGRAFIA DELLA LUNIGIANA STORICA

    Ideazione Rossana Piccioli e Giacomo Paolicchi, operatore Coop Zoe
    Aree di interesse: museologia, storia, storia del territorio, antropologia
    Luogo di svolgimento: museo
    Modalità di svolgimento: un incontro 2 h (visita guidata e ragionata alle raccolte)
    Progetto: nelle vetrine del museo è racchiusa la vita, il lavoro e il pensiero degli uomini, delle donne (e dei bambini) di oltre due secoli fa. Lo stupore della visita guidata alla scoperta di un mondo perduto ma ancora vicino a noi stimolerà la curiosità dei ragazzi, che rifletteranno sulle differenze e sulle analogie tra ieri e oggi, osservando con i loro occhi la trasformazione nel tempo del modo di vivere e comprendendo le condizioni che hanno portato a questi cambiamenti.
    Un percorso di scoperta ma anche uno sguardo critico al passato per orientarci e capire meglio il nostro presentì.

  9. UN GIARDINO A MOSAICO

    Ideazione e operatore ARTEmisia Servizi Culturali
    Aree di interesse:
    botanica, geografia, arte e immagine
    Luogo di svolgimento:
    giardini pubblici e museo
    Modalità di svolgimento:
    un incontro 2 h (visita guidata tematica e laboratorio)
    Costo:
    4 € a partecipante
    Progetto:
    i giardini pubblici della Spezia presentano rarità botaniche: palme dal Sud America, dal Messico e dalle Isole Canarie, camelie e aceri dal Giappone, la fiammeggiante Erythrina e le coloratissime bouganville provenienti dal Brasile, il Callistemon dall’Australia, le magnolie sempreverdi dal Nord America e quelle caducifoglie dal Giappone. Osserveremo approfonditamente le piante e poi, in museo, creeremo una mappa del mondo e andremo a collocarvi, nelle zone d’origine, i disegni delle diverse piante incontrate ai giardini, raffigurandone le loro caratteristiche.

  10. TANTI POPOLI IN UNA RICETTA

    Ideazione e operatore ARTEmisia Servizi Culturali
    Aree di interesse: antropologia, arte culinaria, geografia
    Luogo di svolgimento: museo
    Modalità di svolgimento: un incontro 2 h (visita guidata tematica e laboratorio)
    Costo: 4 € a partecipante
    Progetto: approfondiamo la conoscenza dei popoli attraverso il cibo. Analizzeremo ingredienti comunemente usati per i piatti tipici di alcuni paesi (es. couscous in nord Africa, riso in India, pasta in Italia, alghe in Giappone) e scopriremo come ingredienti di altri paesi siano già entrati a far parte della nostra cultura e viceversa, in un continuo rapporto di relazione e di scambio tra i diversi popoli della Terra. Il workshop si concluderà con una nuova ricetta, inventata dai partecipanti stessi, utilizzando ingredienti provenienti da tutto il mondo, a simbolo dell’unione dei popoli.

  11. RiciclARTE

    Ideazione e operatore Coop Zoe
    Aree di interesse: storia del territorio, arte 
    Luogo di svolgimento: museo
    Modalità di svolgimento: un incontro 2 h (visita guidata tematica e laboratorio)
    Progetto: un percorso per scoprire la pratica del riuso nelle comunità lunigianesi del passato e stimolare a riflettere sulla necessità di impiegare con più consapevolezza le risorse, differenziando e riciclando, con uno sguardo alle
    antiche abitudini. Si scopriranno oggetti della vita pastorale contadina costruiti con materiali insoliti e inaspettati, utensili rotti, ma perfettamente riparati, giocattoli nati dalla fantasia dei bambini impiegando i pochi, semplici materiali a loro disposizione. I partecipanti realizzaranno manufatti creativi con oggetti inusuali e materiali di riciclo tra i più disparati, per i quali potranno immaginare una nuova vita, attribuendogli un’altra funzione e un altro scopo.